salta al contenuto

 

IL PALAZZO

Foto del Tribnunale di Pescara

Si può considerare il Nuovo Palazzo di Giustizia di Pescara un monumento moderno con le sue forme eleganti, la ricerca sui materiali, il rapporto con il contesto.
Il complesso architettonico è arricchito, raro esempio di “matrimonio morganatico tra architettura ed arte contemporanea” nella realizzazione di opere pubbliche, dalle opere d’arte di tre Maestri contemporanei di chiara fama.
La fontana di Ettore Spalletti conferisce allo spazio antistante la piazza coperta una magica armonia con riflessi sempre diversi nella variazione di luce. La galleria coperta vede il gioco speculare delle strutture luminose di Michelangelo Pistoletto diffondersi attraverso una sequenza di cerchi che sostengono raggi di luce.
Enzo Cucchi è intervenuto con la sua maestria nella sala convegni con un mosaico di forte impatto emozionale.
Tre opere “partecipi del concetto d’arte pubblica, di un’arte al servizio del sociale”.